Iron condor su CSX: ROI netto del 33,3% in soli 8 giorni

logo new

Un Iron condor segnalato dalla piattaforma TradePort ha reso il 33,3% in poco più di una settimana.

Il 12 ottobre scorso uno screening personalizzato effettuato dallo strumento Build Your Own compreso nella piattaforma TradePort ci ha segnalato un’operazione molto promettente sul titolo CSX Corporation, simbolo CSX

L’operazione suggerita era un iron condor costituito di credit put spread sugli strike 65/63 (65 short, 63 long a copertura) e credit call spread sugli strike 75/77 (75 short, 77 long a copertura). Il prezzo di chiusura dell’11 settembre era stato 68.77$.  

Abbiamo quindi seguito il nostro collaudatissimo metodo dei 3 passi e abbiamo verificato l’effettiva convenienza dell’operazione prima di cercare di metterla a mercato. Il primo passo era già stato fatto: la ricerca di possibili operazioni sfruttando gli algoritmi pre-caricati in piattaforma o quelli personalizzabili, come in questo caso.

Il secondo passo consiste nell’analisi dell’aspettativa di comportamento futuro del prezzo dei titoli segnalati dagli algoritmi interni di TradePort. Il cono previsionale di traiettoria potenziale del titolo alla chiusura dell’11 ottobre evidenziava quanto in figura qui sotto:

Le informazioni che si ricavavano dalla figura qui sopra erano le seguenti:

  1. come si evince dalle barre verticali poste a sinistra e relative al comportamento atteso futuro (“future”) del prezzo, il trend atteso per le successive 2 settimane (e anche per periodi di ampiezza maggiore, da 1 a 4 mesi) era positivo; il rating era infatti pari a 4 (il valore oscilla tra 1, molto negativo, e 5, molto positivo);
  2. il cono previsionale di andamento del prezzo al 90% (si veda il relativo valore nella casella di etichetta “probability”) sui successivi 7 giorni lavorativi – quelli che portano alla scadenza dell’operazione – indicava una verosimile permanenza del prezzo tra i 75.15 e i 66.49 dollari. Il grafico mostra la proiezione per un periodo leggermente superiore, 10 giorni lavorativi (“projection lenght”), in modo da mostrare anche possibili sviluppi successivi alla scadenza dell’operazione.

L’aspettativa di movimento più probabile del prezzo del titolo si era quindi rivelata coerente con l’operazione segnalata dalla piattaforma. Siamo quindi passati al terzo passo della nostra scaletta, andando a confrontare le probabilità di successo attese per l’operazione mediante le nove metodologie incorporate in piattaforma. Come indicato nei materiali informativi della piattaforma TradePort, nessuna misura di probabilità è sempre efficace se presa a sé: ciò che fornisce al trader la massima serenità operativa è quando tutte le probabilità calcolate secondo diversi modelli forniscono una stessa informazione all’unisono.

L’Option Matrix del giorno 11 ottobre restituiva l’analisi di probabilità di cui alla figura seguente:

Le informazioni riportate nella tabellina in basso sono fondamentali per la valutazione dell’effettiva convenienza statistica dell’operazione suggerita dalla piattaforma. Questi i punti salienti evidenziati dall’analisi del trade effettuata tramite Option Matrix di TradePort:

  1. il credito atteso basato sui prezzi baricentrici degli spread denaro-lettera in data 11 ottobre era 0.50$ per azione, contro un rischio lordo di 2$ per azione;
  2. le probabilità di successo mediante le nove metodologie implementate (per una spiegazione del significato e della lettura delle singole metodologie rimando alla documentazione disponibile sul sito di TradePort) davano tutte una informazione concorde: elevate chance di successo.

Essendo il rischio effettivo pari a 1.50$ per azione (2$ – 0.50$), la redditività attesa era quindi pari al 33.3% in soli 6 giorni lavorativi. Se si vuole essere ancora più cautelativi, ci si può basare su prezzi più sfavorevoli, individuando il prezzo in corrispondenza del primo quarto dello spread denaro-lettera per quanto riguarda le opzioni da vendere (0.33$ call 75; 0.77$ put 65) e il terzo quarto per quanto riguarda le opzioni da comprare (0.21$ call 77; 0.55$ put 63). In questo modo il credito risulta più sfavorevole (0.34$) e, contro un rischio lordo di 2$ per azione, il ROI scende al 20,5%, che rimane un buon risultato prodotto in soli 6 giorni lavorativi.


Evoluzione del trade

Il prezzo del titolo è rimasto stabilmente all’interno del range di interesse (65$-75$). Il giorno 16 ottobre il prezzo ha raggiunto un picco di 72.20$, peraltro, nello stesso giorno, la società ha rilasciato gli earnings. La reazione del mercato nel giorno seguente gli earnings è stata negativa riportando il prezzo a 70.71$. Il prezzo di chiusura alla data di scadenza (19 ottobre) è stato di 67.94$, perfettamente all’interno dell’area di profitto.
Il risultato dunque è stato un ROI del 33,3% in soli 8 giorni di calendario!


In conclusione, la piattaforma TradePort è un sistema completo di analisi, implementazione e controllo di strategie di trading in opzioni, che offre ai propri clienti un set di strumenti proprietari innovativi ed esclusivi, capaci di apportare un significativo vantaggio competitivo a chi li utilizza.

#tradeport #thinkdifferenttradebetter #tradingopzioni #strategieopzioni #stockoptions