Simulatore di trading Android o IOS

logo combinato

Simulatore di trading Android o IOS: come imparare a fare soldi (o a perderli) in mobilità.

 

Con un simulatore di trading Android o IOS gli smartphone e i tablet oggi ci consentono di avere accesso a qualsiasi informazione di Borsa ovunque ci troviamo e di fare attività di trading in mobilità che fino a poco tempo fa erano difficili o addirittura impossibili. Il trading on line non poteva mancare tra le migliaia di applicazioni disponibili sui nostri telefonini e neppure la possibilità di simulare l’attività del trading stesso. Ed ecco che sono nati molteplici simulatori di trading.

 

Simulatore trading Android o IOS: la bolla 2.0 è servita!

In un mondo in cui tra Forex, CFD, opzioni binarie e criptovalute, soprattutto a causa di una smodata e incontrollata pubblicità – generalmente fuorviante – su questi strumenti, l’attenzione per il trading on line sta raggiungendo picchi ampiamente superiori a quelli toccati all’inizio del 2000, quando la bolla speculativa sulle azioni tecnologiche aveva attratto nell’arena del trading moltissime persone prive di qualsiasi conoscenza in materia, è bene capire che le cose sono molto più complesse di quanto non sembrino e che prima di buttarvisi dentro è meglio studiare. Ma studiare non basta: bisogna anche fare pratica sui mercati reali, sperimentare, provare. A questo riguardo, per imparare sul campo senza rischiare un centesimo del proprio denaro reale è possibile sfruttare un simulatore di trading.

 

Simulatore trading Android o IOS: perché simulare prima di fare davvero?

I mercati finanziari sono sempre più competitivi e permeati da tecnologie che se, da un lato, spalancano le porte di qualsiasi mercato a chiunque in qualsiasi parte del mondo, dall’altro rendono le cose sempre più difficili a chi pensa che avere in tasca uno smartphone connesso ai mercati rappresenti il punto di arrivo: la chiave che apre le porte del mondo dei facili guadagni. La verità è ben altra. Un simulatore di trading è un’interfaccia tra utente e mercati, ma la tecnologia vera, quella che permette ad una ristretta cerchia di operatori sofisticati di guadagnare davvero, è ben altro.

 

Simulatore trading Android o IOS: gli investimenti resi troppo facili servono solo ad attirare polli da spennare

Il punto è che gli investimenti efficaci sono un mix di competenze di finanza, di economia, di psicologia, di informatica, perfino di fisica. Il trader di successo è sempre più eclettico, perché deve sviluppare competenze trasversali a diversi campi della scienza e dell’economia. Le ricette di investimento efficaci sono sempre più difficili da scovare e la tecnologia necessaria ad individuarle è sempre più complessa. Tutto il contrario della semplificazione che un simulatore di trading per dispositivi tascabili può trasmettere a investitori sprovveduti che si illudono di poter trovare vie facili per arricchirsi.

 

Simulatore trading Android o IOS: da dove cominciare?

Come per tutte le cose, anche l’utilizzo di un simulatore di trading richiede un po’ di lavoro a monte. Un lavoro che ha a che fare principalmente con due argomenti: gli investimenti da un lato, l’utilizzo effettivo del simulatore dall’altro. Se è vero, infatti, che fare trading presuppone una almeno minima conoscenza dei mercati finanziari, è anche vero che per utilizzare correttamente un simulatore di trading bisogna appunto imparare ad utilizzarlo. E ancora più a monte bisogna scegliere quello più adatto a se stessi. Per quanto riguarda le competenze finanziarie il discorso è molto lungo e complesso e non lo affronteremo qui. In tema di scelta del simulatore di trading da impiegare, invece, lasciamo la parola al web.

Simulatore trading Android o IOS: come scegliere?

Se siete incappati in questo articolo cercando su Google le parole chiave simulatore trading android o ios vi sarete trovati di fronte una lunga lista di app e di relativi siti. Quale scegliere? Stranamente, ogni app elencata nelle pagine di risultato della ricerca si auto-definirà la migliore disponibile, quindi starà comunque a voi stabilire quale meglio si adatterà a voi stessi. Provate ad aggiungere la parola “opinioni” alla fine di ogni vostra stringa di ricerca e forse riuscirete almeno a sapere cosa gli utenti pensino di ciascuna app, o almeno di quelle più popolari. Io non posso consigliarvene una in particolare o un’altra, perché per potervi dare un parere imparziale dovrei averle provate tutte. Questo in effetti vale non solo per me: se qualcuno vi indica un nome in particolare come miglior simulatore di trading chiedetegli innanzitutto quanti ne ha provati prima di quello… Per quanto riguarda me, il trading è il mio mestiere, quindi più che testare simulatori di trading (anche se qualcuno l’ho provato) mi interesso di valutare diverse piattaforme reali di trading, mentre le simulazioni le faccio con software in grado di testare strategie su dati storici e fornirmi report quantitativi di valutazione delle strategie stesse, cosa che va ben oltre gli usi di un simulatore di trading per uno smartphone.

 

Simulatore trading Android o IOS: pensateci bene prima di passare alla pratica

Posso tuttavia dirvi qualcos’altro, che potrete trovare comunque utile: molti utenti dei simulatori di trading per android e ios non sanno nemmeno su quali strumenti stiano effettivamente simulando l’attività di compravendita. Capita spesso, infatti, che un trading simulato su azioni o indici sia in realtà un trading simulato su CFD su azioni o indici, cosa assai differente. Conoscere gli strumenti finanziari è quindi una competenza che va creata a monte, e con molta cura, perché le guide in pdf scaricabili da internet non permettono di conoscerli davvero a fondo. Non si tratta soltanto di esperienza diretta sui mercati – cosa comunque assolutamente imprescindibile – ma anche di informazione corretta o distorta: per capire la differenza tra di esse non esistono simulatori.

 

Simulatore trading Android o IOS: e se proprio volete passare alla pratica…

Ultimo ma non meno importante, prima di aprire un conto con denaro reale fate una indagine accurata sulla azienda che vi fornisce la piattaforma di trading: per prima cosa deve avere una apposita autorizzazione rilasciata dalla Consob. E anche qui fate una ricerca approfondita in merito alle opinioni degli utilizzatori, perché ci sono stati molti, troppi casi di investitori che non sono più riusciti a recuperare il denaro trasferito verso società estere che offrivano simulatori e piattaforme di trading on line. Un malcostume molto diffuso nell’ambito delle opzioni binarie, ma non solo. Fate molta attenzione!